Addominoplastica

L’addominoplastica è un intervento indicato per le persone che hanno un eccesso di pelle e grasso sull’addome, e che spesso hanno associato il rilassamento dei muscoli retti (diastasi). Questi pazienti non riescono ad eliminare il grasso con la dieta e l’esercizio fisico, e che spesso hanno avuto o delle gravidanze o una perdita di peso importante. L’intervento si può svolgere con varie tecniche a secondo dei casi.

Come avviene l’intervento?

Solitamente questo tipo di intervento viene effettuato in anestesia generale e richiede una o due notti di degenza a seconda della gravità del caso. La durata dell’intervento è di circa tre ore. Le tecniche per ridurre l’addome variano a seconda del caso clinico. E’ compito del Chirurgo, ascoltate le vostre esigenze consigliarvi la tecnica più opportuna. Nelle donne o uomini giovani con una parete muscolare tonica, le rotondità e le imperfezioni dell’ addome possono essere trattate con mini liposuzioni mirate. In questo caso l’intervento può essere fatto in day-hospital e con anestesia locale. 

Prima

Dopo

Prima

Dopo

Durante la visita il medico evidenzierà la presenza di una piega cutaneo grassosa nella parte bassa. Quella sarà sicuramente da asportare per rendere l’addome piatto. (lipectomia). L’incisione verrà fatta subito sotto la piega di cute e grasso, al di sopra del pube. Se esiste nella parte più profonda un rilassamento muscolare, questo verrà corretto o riavvicinando tra di loro i muscoli retti, oppure in presenza di una ernia ombelicale o para ombelicale, si procederà alla correzione della stessa, solo se necessario con il posizionamento di una rete. La paziente a fine intervento indosserà una pancera per 3 settimane. La cicatrice residua si estenderà dal pube lateralmente, ma sarà completamente nascosta dal costume o dalla mutandina. Dopo qualche mese, risulterà quasi invisibile. Esiste un laser speciale che comunque viene utilizzato e con una o due sedute, rende la cicatrice molto morbida, chiara e poco percettibile. Il ricovero è di circa 2 gg. Non è un intervento particolarmente doloroso e dopo 3 settimane, il paziente inizierà con esercizi di potenziamento dei muscoli retti e obbliqui. In questo intervento si può o rimodellare anche l’ombelico, oppure nei casi meno gravi, questo non verrà spostato. L’intervento è di grande soddisfazione e risolve spesso completamente le problematiche estetiche e funzionali.