fbpx

Mastopessi


La tecnica da noi utilizzata in caso di lieve rilassamento prevede una incisione nell’areola, l’introduzione di una piccola protesi a forma di cornetto nella parte bassa del seno e la sospensione della ghiandola per il miglioramento della parte superiore. Questa è una tecnica innovativa che ci consente di ridurre al massimo le cicatrici.


Prima e dopo

Come avviene l'intervento?


Solitamente questo tipo di intervento viene effettuato in anestesia generale e richiede una sola notte di degenza o un semplice day-hospital. La durata dell’intervento è di circa due o tre ore, a seconda dal grado di rilassamento del seno.

La tecnica da noi utilizzata in caso di lieve rilassamento prevede una incisione nell’areola, l’introduzione di una piccola protesi a forma di cornetto nella parte bassa del seno e la sospensione della ghiandola per il miglioramento della parte superiore. Questa è una tecnica innovativa che ci consente di ridurre al massimo le cicatrici.

Nei casi di rilassamento grave invece, oltre alla incisione periareolare ci sarà bisogno anche della incisione verticale. Ma i casi con la cicatrice verticale sono sempre meno frequenti. La maggior parte delle pazienti con ptosi mammaria potrà essere operata con una unica cicatrice periareolare.


In che consiste la degenza post-operatoria?


Sono previsti tre incontri post operatori con il Chirurgo. Non esistono più punti da asportare: la maggior parte di essi sono riassorbibili. Fin dal secondo giorno dovrete indossare un reggiseno particolare per circa 30 giorni. In molti casi già dopo 8/10 giorni dall’intervento si può riprendere la normale attività lavorativa evitando tuttavia di sollevare pesi.

Esistono delle conseguenze funzionali negative?


L’unica conseguenza è la presenza della cicatrice che sarà evidente i primi mesi e che tenderà a schiarirsi fino a diventare bianca dopo 6/8 mesi. Nei casi in cui la paziente lo richiede potrà essere possibile il tatuaggio della cicatrice periareolare in modo da camuffare completamente la stessa.